Eventi e Curiosità

Primato green di Copenaghen: circolano più bici che auto

49675918 - blurred people going by bike in copenhagen, with christiansborg palace on background. many persons prefer biking instead of taking car or bus to move around the city. urban lifestyle concept.

La Danimarca si riconferma un Paese con la qualità della vita invidiabile.

Dopo essere stata giudicata dall’ONU come la società più felice del mondo, oggi la capitale del regno è diventata protagonista di uno storico sorpasso tutto green: a Copenaghen circolano ufficialmente più biciclette che automobili.

I sensori della città hanno infatti registrato per la prima volta 400 unità ciclistiche in più rispetto alle automobili. Nello specifico, i mezzi registrati ammontano a 265.600 unità di ciclisti contro 265.200 unità di automobilisti.

Numeri che affascinano ma non stupiscono, dato che negli ultimi vent’anni la circolazione in bicicletta a Copenaghen è cresciuta del ben 68%, anche grazie a una politica di continuo sostegno e rinnovo delle piste ciclabili presenti in città e monitorate direttamente dalla popolazione.

41 pendolari su 100 a Copenaghen preferiscono spostarsi in bici e l’obiettivo da raggiungere entro il 2025 è quello di alzare al 50% la percentuale di bikers quotidiani.

Il cambiamento, come anticipato, è epocale, specialmente se paragonato al fatto che Copenaghen è la capitale europea con un tasso di motorizzazione privata tra i più elevati del mondo. Un risultato invidiabile quindi, specialmente se paragonato agli anni Settanta, periodo nel quale nella stessa città lo scenario era praticamente ribaltato: a quell’epoca in una giornata a Copenaghen circolavano in media 351.133 auto e solamente 100.071 biciclette.

Com’è stato possibile quindi ottenere un risultato così promettente e rispettoso dell’ambiente? A spiegarlo ci pensa il presidente della federazione dei ciclisti danesi Klaus Bondam: “Il fattore decisivo è stata una politica con priorità chiare, seguita dall’allora sindaco Ritt Bjerregaard, un fanatico della bici. Da allora, chiunque governi porta un nuovo modo di guardare allo sviluppo urbano secondo criteri di sostenibilità.”

Questa nuova mobilità viaggia quindi in tandem a un impegno continuo delle autorità, che dal 2005 ad oggi hanno investito oltre 110 milioni di euro in infrastrutture dedicate. Come sostiene Morten Kabell, responsabile cittadino delle questioni dell’ambiente, “Andare in bici è diventato elemento costitutivo dell’identità cittadina. La cycling city è un obiettivo che alza di continuo i suoi standard e i suoi scopi. Il prossimo traguardo che speriamo di raggiungere è che entro un decennio il cuore del centro (tra Noerreport, il municipio e Kongens Nytorv) diventi totalmente libero dal traffico motorizzato.”

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Lascia un commento