Eventi e Curiosità

A Malmö la Svezia diventa green

Malmö Città Sostenibile

Trasformare una città industriale in profonda crisi in una città sostenibile. Questo il piano del governo svedese per la città di Malmö, 300.000 mila abitanti, diventata ricca nel dopoguerra per i suoi impianti navali e oggi impoverita da una crisi lunga trent’anni. Una città dove il lavoro era sempre meno e l’integrazione, dell’oltre 20% di abitanti nati all’estero, sempre più difficile.

Malmö: la città più sostenibile

La scelta del governo svedese fu trasformare questa cittadina povera e decaduta nella migliore città al mondo per sviluppo urbano sostenibile. Da qui nacque il Malmö environmental program avviato nel 2009, che punta fino al 2020. Il programma si è dato obiettivi molto ambiziosi per la riqualificazione urbana che spazia per tutta la città: dove una volta c’erano cantieri navali, oggi c’è il quartiere occidentale che arriverà ad ospitare oltre 20 mila persone. Lo stesso è avvenuto per un altro quartiere problematico di Malmö, Hyrillye, una zona di case popolare costruita nel 1948 che ospita oltre 3 mila persone.

La riqualificazione di questi luogo deve essere anche vocazionale, se non esistono più i cantieri navali e automobilistici che arricchivano la città, è necessario trovare un nuovo centro aggregante. La Malmö University è la risposta a voler fare di questa cittadina un esempio per la riqualificazione a livello mondiale.

Malmö: una città rinnovabile

La città è stata ripensata per essere sempre più rinnovabile, i quartieri sono pensati per il trasporto pubblico con cicli e pedoni prioritari rispetto al trasporto a due ruote. Lo sforzo verso la sostenibilità si è materializzato attraverso 470 km di piste ciclabili, mentre il 75% è elettrico, a idrogeno, ibrido o a biogas, proveniente dagli scarti alimentari. E non solo, la raccolta differenziata ha superato il 70%, e il restante 30% è bruciato nell’inceneritore che riscalda 70 mila abitazioni.

Malmö sarà climate neutral entro il 2020, quando le sue emissioni di C02 saranno del 40% inferiori rispetto al 1990 ed entro il 2030, la cittadina svedese una volta in crisi, sarà completamente rinnovabile.

Potrebbe interessarti anche