Eventi e Curiosità

Il legame tra Inquinamento e Malattie Mentali

Inquinamento e Malattie Mentali

Una recente ricerca svedese ha investigato l’associazione tra l’inquinamento dell’aria e malattie mentali in bambini ed adolescenti.

Lo studio ha osservato 500 mila ragazzi e bambini sotto i 18 anni provenienti da varie zone della Svezia, per trovare correlazioni tra i loro disturbi psichiatrici e la presenza di inquinamento nell’aria.

Tra il 10 e il 20% dei minori di 18 anni al mondo soffrono di qualche tipologia di disturbo mentale, che ne influenza la crescita e le potenzialità. Anzi, oggi più che mai a bambini vengono somministrati psicofarmaci, in modo particolare sedativi e antipsicotici.

Allo stesso modo l’inquinamento dell’aria rappresenta un rischio per la salute dell’uomo sotto numerosi punti di vista, tanto che l’Organizzazione Mondale della Sanità lo ha classificato come uno dei rischi più grandi per la vita umana (e il problema è che nelle nostre città continua a crescere, come racconta l’articolo: Allarme Inquinamento).

Qualità dell’aria e Malattie Mentali

La ricerca svedese voleva quindi combinare questi due dati, per cercare di scoprire se tra loro è presente un qualche tipo di correlazione. In precedenza erano già state fatte ricerche sul legame tra qualità dell’aria e depressione, legame che viene confermato ancora una volta da questo studio.

I fattori in gioco sono poi molti: le fasce di popolazione più svantaggiate tendono a vivere in ambienti degradati, dove la qualità, non solo dell’aria, ma della vita in generale è peggiore rispetto a chi vive in un contesto socio economico migliore. Il legame tra povertà e difficoltà cognitive e di apprendimento è un aspetto già noto agli scienziati, come anche il severo impatto dei problemi mentali di bambini ed adolescenti sulla società.

Inquinamento e Malattie Mentali: i risultati della ricerca

La ricerca ha dimostrato che un incremento dell’inquinamento dell’aria, per quanto contenuto, può causare un sensibile aumento di casi di problemi psichiatrici: si ha un aumento del 9% di malattie mentali ogni 10,3 mg di ossidi di azoto in più nell’aria. Gli scienziati hanno così trovato delle corrispondenze tra qualità dell’aria e malattie mentali, per parlare di un vero e proprio nesso causale si auspicano che saranno svolti nuovi studi e nuove ricerche.

Potrebbe interessarti anche