Energie rinnovabili

Solare termico e fotovoltaico: il confronto

Solare e Fotovoltaico Differenze

Quando si parla di solare, quali sono le differenze tra termico e fotovoltaico?

Il solare termico usa l’energia del sole per scaldare l’acqua, mentre il solare fotovoltaico trasforma l’energia solare in energia elettrica.

Solare Termico: Cos’è? A Cosa Serve?

Il solare termico permette la conversione dell’energia solare in energia termica per la produzione di acqua calda, generalmente destinata all’uso sanitario o in ausilio ad un impianto di riscaldamento dell’abitazione. L’acqua calda prodotta con un sistema di pannelli solari termici non necessita di usi istantanei ma può essere accumulata in appositi serbatoi ed utilizzata in un secondo momento. La percentuale di efficienza dell’impianto termico è molto alta, l’80% circa dell’energia solare è infatti trasformata in energia termica, la resa dei pannelli è però influenzata dal loro stato di conservazione, manutenzione e pulizia delle superfici

Solare Fotovoltaico: Cos’è? A Cosa Serve?

Il solare fotovoltaico trasforma l’energia solare in energia elettrica attraverso le cellule fotovoltaiche (piccole lastre in silicio) che lo compongono, generando una corrente continua. Gli impianti fotovoltaici domestici sono dotati di inverter, un dispositivo che permette di trasformare la corrente continua prodotta dai pannelli in corrente alternata che può essere immessa direttamente nella Rete Nazionale di distribuzione. Prima dell’immissione in rete viene installato un contatore elettrico per misurare la quantità di energia elettrica prodotta dall’impianto, che varia in funzione del numero di pannelli installati, dell’esposizione e dello stato di conservazione degli stessi. La percentuale di efficienza dei pannelli varia dal 7 al 17% e, come nel caso dei pannelli solari, è influenzata dallo stato di manutenzione e pulizia dei pannelli stessi. 

Solare Termico e Fotovoltaico: quale conviene?

Generalmente tra i due impianti il meno costoso è quello solare termico, il cui investimento rientra in 5-6 anni, mentre il fotovoltaico rientra in 10 anni. In entrambi i casi ci sarà un vantaggio economico, che si traduce in un risparmio sulle spese del riscaldamento nel caso dell’impianto solare termico o sull’approvvigionamento di energia elettrica nel caso di impianto fotovoltaico. Purtroppo non esiste una formula che possa soddisfare i bisogni di tutti, pertanto la scelta finale deve essere corredata da un analisi costi benefici considerando i bisogni di ogni singolo utente e le spese legate alla scelta operata, in modo da installare l’impianto solare che soddisfi maggiormente le necessità riscontrate.

Solare Termico e Fotovoltaico: una curiosità

Gli scienziati della Brunel University di Londra, guidati dal dottor Hussam Jouhara, hanno progettato e brevettato un nuovo sistema di copertura ibrido, che unisce termico e fotovoltaico in un’unica soluzione e che potrebbe dimezzare la bolletta energetica delle nostre abitazioni.

Al momento, siamo ancora in fase di ricerca e nulla è stato concretamente realizzato… Ma i primi test sono stati positivi e gli scienziati guardano con fiducia a questa possibilità: non ci resta che attendere!

Potrebbe interessarti anche