Energie rinnovabili

Pannelli Solari: Ora anche la Luce viene Riciclata

Pannelli Solari Luce Artificiale e Riciclata: Ricarica Smartphone Solare

I pannelli solari sono ormai risorse e strumento indispensabile per tutti coloro attenti all’ambiente e all’energia rinnovabile. Se fino a qualche anno fa era ancora inusuale vederli utilizzati spesso, oggi le loro applicazioni sono molteplici e soprattutto in continuo rinnovo.

Vi abbiamo già parlato di come i pannelli solari alimenteranno le auto del futuro e di come gli scienziati continuino a sottolineare l’importante nesso tra pannelli solari e ambiente, per integrare sempre più questo genere di supporto energetico nella vita quotidiana, ma in questi giorni una vera e propria rivoluzione sembra essere arrivata: i pannelli solari potranno riciclare la luce.

La nuova frontiera del fotovoltaico arriva dall’istituto di ricerca Virginia Tech. I ricercatori di questo centro hanno ideato un particolare, nuovo tipo di pannello flessibile e capace di catturare non solo la luce che arriva dall’esterno, ma anche quella artificiale interna.

Il progetto di ricerca prevede la possibilità di inserire questi nuovi pannelli solari non solo sui tetti delle abitazioni, ma anche e soprattutto nelle finestre e nelle tende di casa, in modo da far catturare loro la luce proveniente da altre fonti di illuminazione artificiali presenti.

Pannelli Solari con Luce Artificiale: le Applicazioni

Il punto di forza di questi pannelli è la flessibilità, che permetterebbe svariate possibilità di applicazione. I moduli hanno uno spessore di mezzo millimetro e il singolo pannello è ampio come il palmo di una mano. La struttura presentata è formata da 5 strati, con moduli componibili capaci di ricoprire strutture di diversa ampiezza.

Grazie a questa nuova scoperta sia il prezzo che l’applicativo dei pannelli solari vivono una seconda giovinezza: i nuovi pannelli si presentano come prodotto a basso costo di produzione, e secondo alcune stime con un pannello standard si può arrivare a ricaricare ad esempio uno smartphone, oltre che a catturare la luce prodotta dai LED e dalle lampadine.

Il coordinatore del progetto di studio Shashank Priya si dichiara ottimista riguardo alle potenzialità di questa nuova tecnologia. Secondo lui questi nuovi pannelli flessibili sono già in grado di competere con quelli che ben conosciamo, e arriveranno nel breve periodo a superarne le prestazioni. Non ci resta quindi che attendere questo nuovo passo verso un mondo più sostenibile.

Potrebbe interessarti anche