Energia Green

Rinnovabili: la Ricerca Italiana è un’Eccellenza Mondiale

Ises Italia: Rapporto Energie Rinnovabili

Altre buone notizie arrivano sul nostro Paese e il suo impegno nei confronti delle energie rinnovabili.

Vi abbiamo parlato pochi giorni fa dei grandi successi ottenuti dall’Italia nella classifica Green Economy 2016, e se su sviluppo e implementazione siamo reputati piuttosto forti da oggi possiamo confermare di esserlo anche nel campo della ricerca.

Dal secondo rapporto sulla produzione scientifica in tema di Energie Rinnovabili, presentato dall’associazione no-profit ISES Italia, la ricerca italiana risulta essere l’ottava al mondo per quanto riguarda il settore delle Energie Rinnovabili.

Il rapporto è stato presentato il 9 novembre in occasione della manifestazione Key Energy di Rimini, durante la quale si è sottolineato quanto questo traguardo sia importante sia per i nostri ricercatori che per la nostra economia e percezione nell’ambiente della ricerca.

Potrebbe interessarti anche: L’efficienza energetica come motore della ripresa economica

 

Rapporto ISES Italia Energie Rinnovabili

L’obiettivo del rapporto è infatti quello di confrontare i risultati ottenuti dalla ricerca dei nostri connazionali rispetto a quelli ottenuti nel contesto internazionale generale. Per calcolare questi risultati si è tenuto conto dei diversi fattori bibliometrici disponibili presso le banche dati ISI Web of Science.

Per calcolare il punteggio finale e stilare la classifica dei Paesi più performanti la ISES Italia ha sintetizzato i risultati ottenuti tenendo conto dei 3 fattori seguenti:

  1. IGP riv: numero riviste più utilizzate dalla comunità scientifica.
  2. IGP aff: nazionalità dei ricercatori affiliati alle pubblicazioni.
  3. IGP cit: qualità della sede di pubblicazione e impatto scientifico ottenuto sulla base del numero di citazioni ricevute.

Andando nello specifico dei tre fattori, l’Italia è 7° nell’IGP riv, 8° nell’IGP cit e 10° nell’IGP aff.

L’Italia, oltre a classificarsi ottava su 154 Paesi rientrati nell’Index Green Paper, ha però perso due posizioni rispetto l’anno precedente. Sul podio troviamo gli USA, la Cina e il Regno Unito, seguiti da Germania, Corea del Sud, Giappone e India.

Il report completo ISES Italia è consultabile a questo indirizzo.

Potrebbe interessarti anche