Energia Green

L’energia del futuro (Rapporto IEA 2016)

Rapporto IEA 2016

Come raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione: i 5 spunti del rapporto dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA).

Rapporto IEA 2016

Il rapporto, dal titolo Energy Technology Perspective 2016, guarda alle tecnologie green utilizzate nel 2015 e a quelle del futuro. Ecco i 5 punti chiave emersi dal rapporto IEA:

1. La produzione di energia rinnovabile continua a crescere. L’aumento è stato del 5% solamente nel 2015, a livello mondiale si tratta del 23% della produzione totale di energia. Un buon risultato, indice degli elevati ritmi di crescita delle rinnovabili. L’aiuto è venuto anche dalla politica, a livello globale c’è stata una generale presa di posizione dei governi, grazie anche agli accordi di Parigi sui combustibili fossili.

2. Le nostre vite sono sempre più green. Dalla domotica fino all’edilizia, costruiamo oggetti che ci aiutano a diminuire gli sprechi, utilizzando sempre più risorse rinnovabili. Dobbiamo sempre ricordarci che l’obiettivo di non aumentare la temperatura terreste di oltre 2° preso a Parigi deve spingere ciascuno di noi ad un maggiore sforzo nella propria quotidianità. Contano le piccole abitudini, come spegnere la luce, non sprecare acqua, non lasciare oggetti in stand by e muoversi con meno macchine e più biciclette.

3. L’importanza delle città. Il report ha sottolineato quanto il ruolo delle città sarà centrale nella transizione verso un mondo più sostenibile. Ad oggi metà della popolazione mondiale vive in città, dove si produce il 70% delle emissioni di carbonio. L’IEA auspica che le smart cities del futuro possano essere centri di crescita economica ed innovazione, banchi di prova per le nuove tecnologie che guideranno la transizione di tutti (come lo sono, ad esempio, i “Comuni Rinnovabili”).

4. Nel 2015 le auto elettriche hanno superato quota 1 milione. La crescita è stata superiore del 70%, un dato di fiducia per dei valori ancora globalmente bassi rispetto alle macchine a benzina, ma che rappresenta comunque un trend di crescita molto positivo.

5. La politica deve fare la sua parte. Bisogna mantenere gli impegni presi a Parigi attraverso politiche efficaci e specifiche per arrivare ad un mondo decarbonizzato. La tentazione di ricadere alle vecchie abitudini a causa dell’abbassamento dei prezzi del petrolio e del carbone sarà sicuramente forte, per questo motivo la politica giocherà un ruolo chiave nell’incentivare aziende e consumatori a diventare più green.

Potrebbe interessarti anche