Come Fare

Valvole Termostatiche: Consigli Utili per la Primavera

valvolel-1080x674

 

Entro la fine del 2016 in tutti i condomini a impianto centralizzato sarà obbligatoria l’installazione di valvole termostatiche per contenere la spesa energetica domestica e risparmiare sulla bolletta.


Il costo delle valvole può variare tra i 70 e i 100 euro, in caso di mancato adeguamento scatteranno le sanzioni, tra i 500 e i 2.500 euro. Per ciascun radiatore presente nella casa è necessario installare una valvola, questo perché l’impianto di riscaldamento è un circuito chiuso, dove ogni componente influisce sull’altro. Pertanto installare valvole solo su alcuni radiatori vanificherebbe del tutto la spesa fatta. Le valvole sono regolabili a seconda delle nostre esigenze a partire dal valore più basso, indicato dal numero 0 (radiatore spento) fino al numero 5. Il numero 3 rappresenta circa i 20 gradi, ma non è possibile dare una cifra più precisa, poiché i fattori che influiscono sulla temperatura sono numerosi, come la posizione del radiatore nella stanza e la valvola stessa.

Consigli per l’Utilizzo di Valvole Termostatiche:

  • Non superate i 20 gradi previsti dalla legge, per evitare eccessivi sbalzi di temperatura tra gli ambienti esterni ed interni e per non ricevere bollette troppo care a fine mese.
  • Se il radiatore è caldo nella parte superiore e freddo in quella inferiore, significa che sta lavorando correttamente perché il calore prodotto viene ceduto al locale per riscaldarlo. In questo modo forniscono solamente l’acqua necessaria a mantenere la temperatura dell’ambiente impostata per ogni stanza.
  • Nei locali di passaggio mantenete una temperatura di 16-18 gradi. Mentre i 20 gradi sono ideali per la cucina e la sala.
  • Le valvole sono un meccanismo autonomo, che non ha bisogno di essere acceso o alimentato dall’esterno, si accendono automaticamente quando fate partire il riscaldamento.
  • Ricordatevi sempre di abbassare le valvole nei locali che non utilizzate e quando uscite di casa. I radiatori di alcuni locali possono rimanere freddi se non c’è bisogno che il locale sia scaldato con un conseguente risparmio energetico.
  • I cronotermostati possono essere utili strumenti nella gestione della temperatura per fasce orarie in base alle vostre necessità di utilizzo.
  • La manutenzione ordinaria dell’impianto di riscaldamento renderà l’impianto stesso meno inquinante e vi aiuterà a limitare gli sprechi, consentendovi un risparmio economico.

Valvole Termostatiche ed Estate: Cosa Fare?

Alla fine dell’inverno posizionate le valvole in corrispondenza del valore di massima apertura (in genere il numero 5) per evitare che si possano depositare sedimenti e compromettere l’utilizzo della valvola stessa nella prossima stagione invernale. Quando riaccenderete il termostato il prossimo inverno potrete reimpostare i valori desiderati per ogni ambiente.

Potrebbe interessarti anche