Come Fare

Per i malati di SLA la bolletta elettrica è scontata!

Un aiuto concreto al disagio fisico

Un aiuto concreto al disagio fisico

Esistono condizioni di particolare disagio fisico che richiedono cure costanti per cercare di alleviare una situazione di oggettiva difficoltà: è il caso dei malati di SLA (sclerosi laterale amiotrofica o morbo di Lou Gherig), una patologia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni, cioè le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che consentono i movimenti della muscolatura volontaria, bloccandoli progressivamente ed inesorabilmente.

La SLA comporta dei cambiamenti nello stile di vita di tutti i componenti della famiglia, compreso l’utilizzo continuo di apparecchiature elettromedicali come ausilio alle funzioni respiratorie e nutrizionali del malato.

Trattandosi di macchinari alimentati attraverso energia elettrica, il costo delle bollette può aumentare di molto incidendo sulle finanze delle famiglie: per questo l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e l’ANCI hanno stipulato un accordo per sostenere le famiglie colpite da un caso di SLA con un bonus sulla fornitura di energia elettrica per disagio fisico.

Il bonus prevede uno sconto sulle bollette che va dai 177 ai 639 euro l’anno: le informazioni per sapere se si ha diritto al bonus per il disagio fisico, e su come farne richiesta, sono disponibili sui siti dell’AEEG (www.autorita.energia.it) e dell’ANCI (www.bonusenergia.anci.it).
In alternativa, si può chiamare il numero verde 800.166.654 dello Sportello per il Consumatore di energia, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18.

L’elenco dei macchinari che possono dare diritto al bonus per disagio fisico, in base alla certificazione della ASL, è individuato per decreto (Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio  2011) e comprende: ventilatori polmonari, cycler, polmoni  d’acciaio, strumenti per la nutrizione, sollevatori mobili.

Il valore del bonus per disagio fisico è differenziato in 3 fasce, a seconda della potenza contrattuale, alla tipologia delle apparecchiature e al tempo giornaliero di utilizzo. Lo sconto viene detratto direttamente dalle bollette per tutto il periodo di utilizzo delle apparecchiature.

Per poter ottenere il bonus per i macchinari indispensabili al mantenimento in vita, non è necessaria una condizione di disagio economico: non occorre quindi presentare una certificazione della propria condizione economica ISEE. Ciononostante il bonus per disagio economico può essere cumulato con quello per disagio fisico.

Questa azione d’aiuto alle famiglie colpite da un forte disagio è, finalmente, una buona notizia che siamo felici di raccontare!

 

Potrebbe interessarti anche