Come Fare

Cos’è il Mercato Libero dell’energia e del gas?

Mercato Libero Energia Gas

Liberalizzazione del Servizio di Fornitura

La completa liberalizzazione del mercato dell’energia e del gas in conformità alle previsioni del Decreto Bersani (d.lgs 79/99) e del Decreto Letta (d.lgs 164/00), consente di scegliere tra le offerte di uno dei fornitori di energia elettrica e gas diverso dalla società esercente la maggior tutela che opera nel mercato soggetto alle regole e alle condizioni economiche fissate dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG).
Scegliendo una di queste offerte si passa automaticamente al mercato libero.

Prima di questi decreti, i mercati di luce e gas erano controllati in regime di monopolio: l’energia elettrica, dalla produzione alla vendita, era per legge gestita da Enel; altri soggetti potevano produrla, ma erano obbligati ad immetterla nel mercato vendendola ad Enel. Allo stesso modo l’intera filiera del gas era gestita da Eni.

Con il Decreto Bersani si è aperto il processo di liberalizzazione dell’energia elettrica che ha reso libere le attività di produzione, importazione e vendita all’ingrosso. Dal 1° Luglio 2007 questa possibilità è stata estesa anche alle utenze domestiche. Il Decreto Letta, ad un anno di distanza dal Decreto Bersani, ha invece introdotto la differenza tra distributore e società di vendita del gas.

Come accedere al Mercato Libero dell’Energia e del Gas

Successivamente alle leggi del Gennaio 2003, per il gas, e del Luglio 2007, per l’energia elettrica, il consumatore domestico ha il diritto di scegliere liberamente il proprio fornitore di luce e gas: a coloro che non effettuano alcuna comunicazione continuano ad essere applicate le condizioni economiche e contrattuali regolate dall’AEEG, ovvero il Servizio di Maggior Tutela e il Servizio di Salvaguardia.

Il passaggio dal mercato regolato al mercato libero è reversibile: sei hai scelto un fornitore sul libero mercato, puoi disdire il contratto (secondo le modalità e i tempi sopra indicati) e richiedere di tornare ad acquistare alle condizioni del regime di tutela.

Potrebbe interessarti anche